Home > Napoli > Napoli, americano scippato

Napoli, americano scippato

27 maggio 2007

Volevo solo domandare al povero americano settantunenne sventurato e con la testa fracassata…

Ma dico io.. ma ti sembra logico scendere a P.zza Municipio di sera con un Rolex da 20 mila euro al polso? Ma prima di venire a Napoli, nessuno ti ha detto che è pericoloso fare i "turisti" in una città difficile come la nostra?

Mi dispiace per l'accaduto, ma sei stato davvero imprudente!

Per chi volesse leggere una versione "romanzata" dell'accaduto, può leggere l'articolo scritto dalla giornalista di repubblica IRENE DE ARCANGELIS. Irene Irene.. ma secondo te non hai esagerato un pochino con tutti quegli stereotipi sulla città violenta??

Bah..

  • http://storiedime.iobloggo.com Storiedime

    Giro tutta l’Italia per lavoro, da sola. Napoli è una delle città in cui mi sento più sicura. Ovviamente, viaggiando, non mi porto dietro gioielleria da Madonna di Lourdes né orologiume da esposizione, né macchina foto da turista al collo o portafoglio che esce dalle tasche, o zaini sulla schiena.
    A volte penso che qualcuno se le cerchi.
    Quante volte sul 64, a Roma, ho dovuto dire ad Americani (sempre loro, chissà perché) imbecilli di usare un minimo di accortezze per la loro “igiene”. E spiegargli che, no, l’Italia non è “unsafe”, ma sono loro ad essere “stupid travellers”. E se anche mi guardavano male, chi se ne frega.
    Ah, consiglio a chiunque di passare più di 5 minuti alla stazione di Brescia, dopo le nove di sera, senza sentirsi una preda di fronte ad un branco di avvoltoi. Tanto per dire una città non del Sud, ma tante altre ne potrei citare.
    A Napoli mi sono sempre sentita sicura. Sempre.

  • pierangelo

    non credo pero’ che in altre citta’ ci sia la stessa reazione della “folla”: cercare di impedire alla polizia di catturare gli scippatori….