Archivio

Archivio per la categoria ‘Napoli’

A Napoli il casco è vietato

1 luglio 2008 3 commenti

Grazie all’amico Manfrys, posto questo video che serve da supporto a quanto scritto qualche giorno fa.

Categorie:Napoli, Video Tag: ,

il casco, questo sconosciuto…

25 giugno 2008 4 commenti

ieri ero in giro per napoli e riflettevo parecchio sulla questione e sorridevo pensando a quel povero ciclista veronese multato perchè portava la bicicletta con una sola mano perchè occupato in una conversazione al cellulare.

Per un attimo ho immaginato un vigile veronese a Napoli o in provincia, tutto sudato perchè indeciso su chi multare prima… se l’automobilista di turno senza cintura, o che parla al cellulare o il ciclomotore senza targa o con la targa ma coperta o con 2.. 3.. 4… persone senza casco.



Cinquantino (a Napoli), inserito originariamente da psiko.

In alcune zone, devo ammetterlo, sembra di essere in un’altra città… forse perchè zone a rischio “posto di blocco” ma effettivamente devo ammettere che il casco lo hanno “quasi” tutti. Ma basta spostarsi nel centro, il rettifilo tanto per intenderci ed incominci a contare solo quelli che il casco lo portano. E stiamo parlando ancora di centro città.

Andando in provincia, l’utilizzo del casco sembra davvero non aver mai preoccupato la popolazione. Famiglie intere (padre, madre e 2 bambini) su motorini naturalmente senza casco, coppiette anche di una certa età che il casco forse non lo hanno mai comprato, forse perchè abituati da anni a non metterlo.

Non è la solita accusa alla mia città, che ha problemi ben più gravi.. i soliti.. camorra, immondizia, criminalità in generale e tutto il resto… ma, mi chiedo: che speranze abbiamo di sensibilizzare la popolazione anche su questioni un pochino più serie?

Tornando al vigile veronese, credo che lo ricovererebbero dopo poco per esaurimento nervoso!

Soldati nelle città. Siete d'accordo? MA CERTO

15 giugno 2008 9 commenti

Io non ho idea di come sia la situazione nelle altre città, ma credo che l’unica risposta che possa dare a questa domanda sia:

SI’, certo.. .state ancora aspettando?

Aggiungo che, per quanto mi riguarda potrebbero venire anche con gli Apache e con i carrarmati, anzi mi auguro che in un futuro prossimo succeda!!!

Troppo esagerato? Non credo proprio. Io sono un ONESTO cittadino e non ho problemi alla militarizzazione, anzi… metterei soldati con mitragliatrici ogni angolo… qualcosa che ti faccia venire l’ansia quando passi. Militari in assetto da combattimento armati fino ai denti. Sicuramente camminerei tranquillo io che non ho problemi. Terrore per la popolazione? Ben venga… ma magari si mettessero un pochino paura tutti quei criminali a piede libero.

Sfido chiunque ad andare contro questi pensieri. Viviamo in una città bellissima, abitata per la stragrande maggioranza da gente di merda, gente che ha rovinato questa città che l’ha fatta conoscere in tutto il mondo per la sua criminalità.

Ben vengano i militari. Li aspetto a braccia aperte. Normale che mandare i militari a mergellina sarebbe una farsa… li dovrebbero mandare in quelle zone che, vi assicuro, sono peggio di un fronte di guerra.

per chi non lo sapesse… sono di Napoli

Video Napoli Pizza beta remastered

6 febbraio 2008 Nessun commento

Ho rifatto il video della Napoli Pizza Beta del 26 Gennaio.. perchè avevo dimenticato alcune foto :-)

vai varchetella… vai…

3 febbraio 2008 1 commento

vai varchetella.. vai..

Emergenza rifiuti…la sorda voce di un onesto cittadino!

1 febbraio 2008 4 commenti

discarica in pieno centro...

Parla Salvatore, 25 anni, cittadino di Afragola:

Io qui, ci vivo da 25 anni, sono Nato a Napoli e sempre vissuto ad Afragola….vi posso semplicemente dire che le cause che hanno portato a questa paralisi sono molteplici e fortemente concatenate le une alle altre…
In primis io ci metterei una Gestione Politica del territorio che rasenta il ridicolo, anzi lo supera…consideriamo che sta situazione è emersa per la prima volta 14 anni fa…da allora la chiamiamo emergenza rifiuti…come molti di voi dicono…non può essere una emergenza, che di per se connota un evento straordinario e transitorio….da 14 anni questa è la routine….volta per volta la dichiarazione dello stato di emergenza, l’istituzione di commissariati straordinari ecc, non facevano altro che permettere un confluire di danaro nelle casse della regione e degli enti locali…che nemmeno possiamo immaginare…la questione è che sti soldi, che sarebbero serviti a risolvere lo stato emergenziale e a porre le basi per una risoluzione definitiva e duratura del problema dei rifiuti in campania….venivano puntualmente intascati da una moltitudine di persone…nel contempo volta per volta i rifiuti venivano tolti dalle strada….è innegabile….il cittadino vede che sotto casa non ci sono + problemi…e pensa…ok tutto risolto chi di dovere ha agito in modo opportuno….in realtà rimane solo una facciata…i rifiuti indifferenziati, che non è possibile semplicemente depositare in discarica per legge, venivano puntualmente interrati senza alcun trattamento, in modo da spendere il minimo possibile senza considerare cosa ciò avrebbe provocato in futuro…e lo stiamo vedendo ora….basti pensare che a Pianura, il suolo calpestabile è il tetto di ben oltre 120m di immondizia li accatastata da + di 40 anni!!!!
Prosegui la lettura…

Manifattura Tabacchi di Napoli, da cittadella della Polizia a discarica in pieno centro

31 gennaio 2008 6 commenti

Garantire la sicurezza dei cittadini in modo permanente, assicurando un controllo capillare del territorio per contrastare la criminalità organizzata.

le parole di Giovanni Amato nel Patto per la sicurezza di Napoli e Provincia. Tra le diverse iniziative, quella di trasformare l’ex Manifattura Tabacchi di Napoli in “Cittadella della Polizia”, Centro polifunzionale che avrebbe ospitare anche la nuova sede della Questura.

E dopo tanto tempo cosa succede invece? Che quel furbone di De Gennaro, invece di accelerare i tempi per la costruzione della cittadella ha deciso di individuare proprio nei locali della ex manifattura un sito di stoccaggio per i rifiuti. Capisco che tra il problema criminalità e quello rifiuti, il primo sembrerebbe addirittura meno importante dell’altro.. ma andare a complicare ulteriormente le cose in questo modo mi sembra davvero ridicolo. Appoggio fortemente il sit-in degli abitanti della zona Gianturco che da qualche giorno han deciso di occupare i locali della ex manifattura per impedire che questa diventi una DISCARICA IN PIENO CENTRO.

Siamo diventati una barzelletta.

Evidentemente De Gennaro ha pensato bene di aprire una discarica in pieno centro, tanto oramai in giro per la città e provincia sono tantissimi i siti a cielo aperto. Per farvi capire ormai in che condizioni siamo colgo l’occasione e pubblico la foto inviatami dall’amico salvatore di Afragola, che rotto per rotto ha deciso di pubblicizzare la zona immediatamente sotto casa sua come discarica in pieno centro.

discarica in pieno centro...

Basta.. davvero.. fate qualcosa.. bombardateci, invadeteci, fate qualcosa… ormai abbiamo raggiunto e superato ogni limite consentito di decoro, decenza, credibilità e tutto quello che vi viene in mente.

Video emergenza rifiuti – 25 gennaio ancora sommersi

26 gennaio 2008 2 commenti

Non se ne parla più in TV… tutti penseranno che il problema rifiuti in campania sia stato risolto…

MA QUANDO MAI… tutto fumo negli occhi. Hanno raccolto una percentuale minima di quello che c’è ancora per le strade. La prova? Questo video girato ieri sera tra Torre del greco e Torre Annunziata… guardate che bel panorama… centinaia e centinaia di metri di strada con a lato tonnellate e tonnellate di rifiuti. Mi dispiace solo non riuscire a trasmettervi anche il bel profumino che emanano le “sacchette”…

Mi han forse rubato l'idea?

24 gennaio 2008 5 commenti

Guardate attentamente le due foto… cosa notate?

DSC_5549

da "Il Mattino"

Beh.. mi sembra chiaro… sono praticamente identiche per quanto riguarda “l’idea di fondo”… se non fosse che poi in pratica immortalano lo stesso identico cartello.

Quella superiore è una foto scattata a San Giorgio il 12 Gennaio 2008 dal sottoscritto, pubblicata e diffusa sul web tramite blog e flickr (utilizzata anche su altri siti blog e proprio ieri richiesta dalla testata “L’occidentale).

Quella di sotto è una foto fatta allo stesso cartello a San Giorgio a Cremano, scattata presumibilmente ieri (si vede chiaramente che il cartello è caduto, presumibilmente con il vento di ieri e l’altro ieri) e pubblicata oggi su “Il Mattino”

Non per essere malpensanti.. ma secondo me chi ha scattato la foto un piccolo spunto lo ha preso dal sottoscritto… magari la foto è stata anche pagata.. io l’avrei ceduta gratis.. e senza problemi.

Bah… con tanti cartelli.. lo stesso cartello.. la stessa strada… lo stesso paese… con le stesse “sacchette” dovevi andare a fotografare?

C'è qualcosa nell'aria… puzza di immondizia!

16 gennaio 2008 Nessun commento

Evidentemente Steve Jobs si è isprirato alla campagna pubblicitaria di quest’anno dopo un weekend in campania. Questa volta è stato Steve a violare i diritti d’autore… beh, perchè sono almeno 14 anni che i napoletani ripetono “c’è qualcosa nell’aria… fiet ‘e munnezz”

La situazione non migliora. Blocchi, manifestanti, trasmissioni (questa volta siamo durati di più in tv.. spero solo non succeda qualche massacro da qualche parte tipo Erba, Perugia o altro… che abbiamo finito pure con le prime pagine dei giornali e le prime serate).

DSC_5541

I responsabili bisogna cacciare… i responsabili di questo scempio sono ancora attaccati con il mazzetiell (culo) sulla sedia. Governatore,Sindaco, e tutti gli scagnozzi.. A CASA DOVETE ANDARE e chiudervi anche dentro.. perchè altrimenti, spazzatura come siete, vi incendiano pure.

Vabbè… il mini sfogo della giornata è finito.

Buon giorno a tutti.

DSC_5524

Oggi parlerò di quello che invece ha fatto realmente Steve Jobs al Keynotw del MacWorld 2008 (altra delusione…)